martedì 10 dicembre 2019

Review Party: Tre piccole bugie di Laura Marshall

Quando riuscirai a liberarti del passato? E se fosse già troppo tardi? Difficile pensare a che cosa sarebbe stata la tua vita senza Sasha North, la fascinosa, carismatica cattiva ragazza che ha plasmato la tua adolescenza. Un'amicizia pericolosa, certo. Oggi forse puoi chiamarla così. Eppure ti sei sempre sentita così bene a essere sua amica, a essere illuminata da lei e dalla sua luce speciale. Eccome se ha cambiato la tua vita, Sasha North. Ma adesso lei è scomparsa. All'improvviso, senza lasciare tracce. Ti sei svegliata nell'appartamento di Londra che condividete e non l'hai trovata. Sembra svanita nel nulla. Gli altri, quelli che la conoscono meno bene di te, diranno che è scappata volontariamente, che non vuole farsi più trovare. Ma tu la sai più lunga. In fondo vi conoscete da quando eravate ragazzine, quando Sasha e la sua famiglia portarono vitalità e colore nella vita tua e dei tuoi amici. Finché quella notte maledetta tutto cambiò. E tu sai esattamente cosa successe quella notte. Sai quali sono i tre piccoli grandi segreti, le tre piccole grandi bugie che sconvolsero per sempre la vostra innocenza. E sai anche che c'è qualcuno che, dopo tutti questi anni, sta ancora cercando vendetta. Ma allora, se Sasha è scomparsa... vuol dire che la prossima sarai tu?

RECENSIONE:


Tre piccole bugie di Laura Marshall è un libro avvincente, è una storia di suspense psicologica, con un lato di dramma legale al caso giudiziario.

lunedì 9 dicembre 2019

Blogtour Spring girls di Anna Todd - Presentazione del Romanzo

Care Lettrici e Lettori
oggi ho l'onore di presentarvi in nuovo libro di Anna Todd. Una scrittrice che conosciamo bene, quindi bando alle chiacchiere partiamo...


Casa Editrice: Sperling e Kupfer
Pagine: 371
Data Di Pubblicazione: 26/11/2019
Prezzo: 17,90 euro 


Meg, Jo, Beth e Amy Spring sono sorelle. Diversissime tra loro, eppure unite da un legame più forte di ogni contrasto. Vivono con la madre in una base militare nei pressi di New Orleans, mentre il padre, ufficiale dell'esercito americano, è in missione in Iraq. La più grande, Meg, attende con ansia la proposta di matrimonio del fidanzato, ma il ritorno di un vecchio «amico» e un'ombra del suo passato sembrano turbare i suoi piani di felicità. Beth, la più introversa, è a disagio in mezzo agli sconosciuti; adora stare a casa, cucinare e prendersi cura della famiglia. Se fosse un profumo, sarebbe l'aroma dei biscotti appena sfornati. Jo è la ribelle del gruppo: impulsiva e appassionata, sogna di fuggire a New York, diventare una giornalista e cambiare il mondo. Niente può fermarla, nemmeno l'amore - qualunque cosa esso sia. Finché l'incontro con Laurie, un giovane vicino di casa, inizia a mettere in dubbio qualche sua certezza. Amy è la più piccola; impaziente di assaporare la vita, non può che stare a guardare le sorelle - e intromettersi come può - mentre si destreggiano tra primi amori e delusioni, amicizie sincere e tradimenti, cyberbullismo e social network. In un anno cruciale per il destino della famiglia Spring, le quattro sorelle affronteranno - ognuna a modo suo - sfide impreviste, paure, cambiamenti. Alla ricerca di un destino da costruire con le proprie mani, di una vita di cui andare fiere.

venerdì 6 dicembre 2019

Review Party: Il bacio. The winner's kiss di Marie Rutkoski

La guerra è cominciata. Arin ne è al centro a fianco a nuovi alleati dei quali non si può fidare per combattere contro l'impero. Anche se si è convinto di non amare più Kestrel, Arin non l'ha dimenticata, come non ha dimenticato chi è diventata: il tipo di persona che ha sempre disprezzato. Ha tenuto più all'impero che alla vita di persone innocenti, e certamente più che a lui. O almeno, questo è quello che crede. Nel gelido Nord, intanto, Kestrel è prigioniera in un brutale campo di lavoro. E mentre cerca disperatamente un modo per scappare, vorrebbe che Arin sapesse quello che ha sacrificato per lui. Vorrebbe farla pagare all'impero per quello che le è stato fatto. Ma nessuno ottiene quello che vuole solo desiderandolo. Mentre la guerra si fa più intesa, entrambi scoprono che il loro mondo sta cambiando in modo irreversibile. L'est è in guerra con l'ovest e loro sono nel mezzo. Con così tanto da perdere, chi può vincere davvero?

RECENSIONE:


Siamo arrivati alla conclusione anche di questa serie, visto come era partita, si vociferava...serie interrotta...fortunatamente così non è stato, perché altrimenti ci saremmo persi un gioellino......
Quando una serie è meravigliosa e riesce a tenerti incollata alla sue pagine, è molto difficile dirle addio. 

martedì 3 dicembre 2019

Blogtour: Finale di Stephanie Garber I tappa Recap: dove eravamo rimasti e cosa ci aspettiamo da Finale

Un amore per cui combattere. Un sogno per cui morire. Un finale per cui vale la pena di aspettare. Sono passati due mesi da quando i fati sono stati liberati, due mesi da quando Legend ha reclamato per sé il trono, due mesi da quando tella ha scoperto che il ragazzo di cui si è innamorata in realtà non esiste. Mentre vite, imperi e cuori restano in sospeso, tella deve decidere se fidarsi di Legend o piuttosto di un ex nemico. Dopo aver scoperto un segreto che ribalta tutta la sua vita, Rossella dovrà tentare impossibile per salvare coloro che ama e impero. E Legend dovrà fare una scelta che lo cambiera per sempre. Caraval è finito, ma il più grande dei giochi è appena cominciato. Non ci sono spettatori questa volta, qualcuno vincere, e qualcuno perdere per sempre. Benvenuti, Benvenuti a finale. Tutti i giochi hanno una fine…


Ciao a tutti e  tutte
sono molto felice ed emozionata di potervi parlare di questa bellissima trilogia, ahimè siamo arrivati alla fine, almeno per quanto riguarda questa storia...anche se secondo me la storia non è ancora chiusa del tutto.... 

giovedì 28 novembre 2019

Review Party: Il patto di Michelle Richmond

Alice, avvocato di successo, e Jake, psicoterapeuta, sono sposati da poco e guardano al futuro come a una distesa di possibilità infinite e felicità condivisa. Così, sull'onda dell'entusiasmo, accolgono il dono di nozze di uno dei clienti più in vista di Alice. Si tratta di un regalo anomalo, un invito a sottoscrivere un non meglio precisato Patto, tramite l'adesione a un club esclusivo e glamour che accoglie una cerchia ristretta di persone affermate e unite dallo stesso obiettivo: ricavare il massimo dalle potenzialità del matrimonio, non solo per assicurare una vita di coppia piena e soddisfacente, ma soprattutto per tutelare la sacralità del vincolo nuziale.
Le regole sono semplici: scambiarsi un regalo al mese, concedersi un viaggio ogni trimestre e, quando il coniuge chiama, rispondere sempre. Piccole attenzioni, per iniettare linfa nella relazione. Seducente e pericoloso come il canto di una sirena, il Patto trascina Jake e Alice in una nuova, inimmaginata vita. Che a poco a poco si svela ai loro occhi in tutta la sua morbosità.
Perché il Patto non tollera errori o debolezze e controlla i suoi membri. L'imperativo è che nessun matrimonio può fallire e che nessuno può uscire dal Patto. Alice e Jake capiscono presto che dietro alla patina scintillante che avvolge il bel mondo californiano si nasconde un'altra verità, dai risvolti cupi, sordida e ineluttabile. E che la distanza che separa il sogno dall'incubo è sottile come un velo.

RECENSIONE:

Il patto di Michelle Richmond  è un thriller psicologico , ricco di suspense con una premessa interessante. 
In un mondo dove purtroppo falliscono così tanti matrimoni, per salvare il tuo cosa saresti disposto/a a fare?

REVIEW PART: Sette lettere, un destino di J. P. Monninger

Doveva essere un semplice viaggio alla scoperta delle affascinanti isole Blasket, un tempo cuore dell'Irlanda e della sua letteratura e ora abitate soltanto dal vento e dal silenzio. Un anno sabbatico per completare la tesi di dottorato sulle donne che avevano abitato quei luoghi circondati dal mare, poi Kate sarebbe tornata nel New Hampshire, alla sua vita che era riluttante a lasciare. Ma quando arriva sulle coste irlandesi, i suoi piani vengono inaspettatamente sconvolti: la ragazza è investita dal fascino di quei luoghi magici e selvaggi, di quelle distese color verde brillante battute dai venti, accarezzate dall'aria salmastra e dalla foschia del mattino. E dall'amore per un uomo misterioso: Ozzie Ferriter, un pescatore americano di origini irlandesi, reduce dalla guerra in Afghanistan, che nella solitudine di quella terra cerca rifugio da un passato che lo tormenta. Kate e Ozzie, travolti da una passione incontenibile, iniziano a costruirsi una vita sulla costa rocciosa dell'Irlanda, dove è il mare a scandire il tempo, tra la pesca di sgombri e merluzzi e il calore dei fuochi di torba. Insieme credono di poter cambiare il corso del destino rifugiandosi su un'isola tutta loro, costruita a proteggerli dagli obblighi e dalle pressioni dell'oceano che li circonda, convinti che il loro folle amore possa spazzare via ogni ostacolo. Quando, però, i vecchi demoni di Ozzie e i sogni ambiziosi di Kate busseranno alla porta della yurta in cui vivono, quell'amore e la fiducia reciproca saranno messi a dura prova. E l'isola felice, solitaria e pacifica che si sono costruiti sembrerà d'un tratto a Kate una prigione da cui voler scappare. Ma così come ci sono ferite che resistono alla forza dell'amore, è anche destino che alcune storie debbano fare giri immensi per trovare il proprio lieto fine.


RECENSIONE:


Kate si prende un anno sabbatico e si reca in Irlanda per fare ricerche per la sua tesi di dottorato sulle Isole Blasket, una parte remota del paese dove la popolazione ha migrato da anni. 

martedì 26 novembre 2019

Review Party: Il priorato dell'albero delle arance di Samantha Shannon

La casa di Berethnet ha regnato su Inys per mille anni ma ora sembra destinata a estinguersi se la regina Sabran IX non si sposerà e darà alla luce una figlia. I tempi sono difficili, gli assassini si nascondono nell'ombra della corte. A vegliare segretamente su Sabran c'è Ead Duryan, adepta di una società segreta che, grazie ai suoi incantesimi, protegge la sovrana. Ma la magia è ufficialmente proibita a Inys...





RECENSIONE:

Il mondo  di Il priorato dell'albero delle arance di Samantha Shannon è complesso (4 POV da seguire) e interessante, il libro è bello corposo circa 800, l’inizio lo ammetto è un po' lento. 
Molti nomi da ricordare, luoghi, storie da seguire, ma poi piano piano migliora, la trama diventa intrigante, così come la maggior parte dei personaggi. 

lunedì 25 novembre 2019

Review Party: Hope again di Mona Kasten

Everly studia Letteratura a Woodshill e passa le sue giornate a fingere. Di essere felice. Di condividere il sogno di sua madre, che vorrebbe aprire un'agenzia letteraria. Di non avere un passato difficile che la rende diffidente e le impedisce di mostrare chi è davvero agli amici. L'unico in grado di far breccia nella sua corazza è Nolan, sexy e intelligente, che sembra capirla come nessuno mai prima d'ora: la notte, quando Everly è tenuta sveglia dai suoi mostri, le scrive su Skype chiedendole di esprimere un desiderio per distrarla. C'è solo un problema: Nolan è anche il giovanissimo professore del laboratorio di scrittura frequentato da Everly e una relazione tra i due è impossibile, se non addirittura proibita. Eppure, tra una lezione e l'altra, tra un sorriso e l'altro, il legame tra i due si fa più intenso e la ragazza vorrebbe superare il confine invisibile che li separa. Quello che lei non sa, però, è che anche nell'animo dell'affascinante professore si nasconde un segreto oscuro che, più del regolamento accademico, potrebbe essere d'ostacolo all'amore tra i due ancor prima che nasca. Arriva in libreria il quarto capitolo della serie "Again".


RECENSIONE:



Everly è una giovane studentessa, da circa quattro anni il suo mondo girava intorno allo studio, a sua madre e al loro progetto comune, ovvero aprire una casa editrice tutta loro.

domenica 24 novembre 2019

RECENSIONE: Fake love di K. Bromberg

Nella sua vita, Harlow ha conosciuto decine di uomini idioti, ma Zane Phillips, con la sua sfacciata arroganza, sembra superarli tutti. La prima volta che si incontrano, infatti, lui la scambia per la dog sitter, le mette in mano il guinzaglio dell'amato cane e, incurante delle sue rimostranze, le fa mancare un colloquio. Poi, per farsi perdonare, la invita alla festa per i potenziali investitori del suo nuovo sito di incontri, SoulM8, e Harlow, moderna Cenerentola in un castello di bugie, si ritrova a impersonare la finta fidanzata di Zane per aiutarlo a pubblicizzare il sito. Peccato che il tour promozionale comprenda la condivisione per svariate settimane di un pullman - e di un letto - con il re degli arroganti, più insopportabile che mai. Tra un evento e l'altro, tra un bacio finto e l'altro, la tensione tra i due sale e diventa una bomba a orologeria pronta a esplodere. Con risvolti assolutamente inattesi...

RECENSIONE:

Fake Love è una commedia sexy e divertenti i due protagonisti, Harlow e Zane ,
fanno scintille.
Il loro primo incontro e spassoso e divertentissimo.

giovedì 21 novembre 2019

The Winner's Kiss. Il Bacio di Marie Rutkoski

IL TERZO E ULTIMO VOLUME DELLA TRILOGIA THE WINNER’S
ACCLAMATA DALLE LETTRICI ITALIANE.


Casa Editrice: Leggereditore
Data di Pubblicazione: 21/11/2019 epub
Data Pubblicazione: 28/11/2019 cartaceo
Listino: euro 4,99 epub
Listino: euro 12,66 cartaceo
Pagine: 352 

La guerra è iniziata e Arin ne è coinvolto, con nuovi inaffidabili alleati e l'impero come suo nemico. Anche se si è convinto di non amare più Kestrel, Arin non l'ha dimenticata, come non ha dimenticato come sia diventata il tipo di persona che disprezzava. Aveva più a cuore l'impero che le vite di persone innocenti... Almeno questo è ciò che crede. Nel ghiacciato nord, Kestrel è prigioniera in un brutale campo di lavoro. Mentre cerca disperatamente una via per fuggire, spera che Arin sappia che si è sacrificata per lui. Spera di poter far pagare l'impero per ciò che le ha fatto. Ma nessuno ottiene ciò che vuole solo desiderandolo. Mentre la guerra s'intensifica, sia Kestrel che Arin scoprono che il mondo sta cambiando. L'est è schierato contro l'ovest, e loro si trovano nel mezzo. Con così tanto da perdere, può qualcuno vincere veramente?

Dopo l'intrigo e il pericolo di The Winner's Curse e la rivoluzione e il romanticismo di The Winner's Crime, Kestrel si ritrova nelle miniere della tundra e Arin è tornato a casa. L'impero sembra inarrestabile.