martedì 21 gennaio 2014

La ragazza che leggeva nei cuori di Teri Brown


Non volevi essere speciale.
Ma lui ti ha fatto capire che questa è la tua forza.
E ti aiuterà a prendere il destino nelle tue mani.

«Teri Brown tuffa il lettore in un mondo incantato, romantico e avventuroso.» KIRKUS REVIEWS


New York, anni Venti, i famosi Roaring Twenties: Anna ha sedici anni e fin da bambina aiuta la madre, una famosa medium, negli spettacoli. Ma, contrariamente a sua madre che è un’abile attrice, Anna ha veramente il dono di «sentire» le emozioni altrui e di predire il futuro. E in questo futuro vede sua madre in pericolo: le sue visioni si fanno sempre più intense e spaventose, al punto che Anna decide esplorare fino in fondo questa parte di sé che aveva sempre negato. Così, quando Cole, un ragazzo misterioso, si trasferisce in un appartamento vicino e introduce Anna a una società segreta che studia proprio persone come lei, Anna si trova costretta a confrontarsi con il suo passato e con le certezze della sua vita. Ma Anna è anche una sedicenne come tante altre, con i suoi istinti ribelli, i suoi capricci e la sua rabbia esplosiva. E, come tutte le ragazze della sua età, anche lei è alla ricerca dell’amore e dell’affermazione di se stessa. Riusciranno le sue abilità a districare la rete di intrighi in cui, suo malgrado, è caduta? E, soprattutto, la sua sensibilità sarà in grado di farle individuare qual è il suo vero destino? Riuscirà Anna l’illusionista, brava a liberarsi da quasi tutto, a liberarsi dei condizionamenti e a seguire il suo cuore?
Prezzo  € 14,90
Casa Editrice Corbaccio
Data Pubblicazione 09/01/2014
Pagine 320


“Signore e signori! Spero gradirete lo spettacolo di stasera, ma soprattutto vorrei che imparaste qualcosa sul mondo degli spiriti. Può essere un luogo oscuro e pericoloso”.
Ho appena finito di leggere La ragazza che leggeva nei cuori , che dire? Dire che mi è piaciuto è ancora poco l’ho adorato e divorato. La scrittura di Teri Brown è meravigliosa come riesce a descrivere gli anni 20, gli anni del proibizionismo a New York  è tale  che ti sembra di essere catapultata a quei anni. E’ un libro affascinante che mescola la giusta dose di magia, thriller,suspense, poi non manca il triangolo amoroso e lascia il lettore con un quesito, Anna è davvero la figlia di Houdini? E‘ un libro intrigante curioso, che già dalle prime pagine ti prende per mano e ti accompagna in un susseguirsi di emozioni.
Anna è una ragazza di 16 anni ma è diversa dalle sue coetanee, perché lei percepisce l’emozioni delle persone toccandole è ha delle visione riguardo al futuro. Sua madre è una mentalista per questo hanno girato il paese per il lavoro. Oltre ad avere un rapporto conflittuale fatto di amore e odio, non sopporta il lavoro che fa, perché sa che corre dei rischi, le sedute spiritiche negli anni venti sono proibite e parecchie volte Anna, ha dovuto letteralmente tirare fuori dal carcere la madre. Le cose precipitano quando ha una brutta visione riguardo sua madre. Il personaggio di Anna è complesso, racchiude sia l’ambizione sia le debolezze, come ho scritto odia il lavoro della madre, ma allo stesso tempo ama stare sul palco, ama stupire la gente. Anna vorrebbe trovare il giusto equilibrio, tra sogno è realtà lei sogna di poter essere famosa di stare sul palco ma in maniera corretta, ovvero facendo divertire la gente e non recitando come fa sua madre, tanto che Anna ha davvero dei poteri.
 “In realtà mia madre non è una mentalista, né una medium, né una maga. È solo un’attrice capace di far credere alla gente quello che vuole. E alla fine dello spettacolo, quando sulla ribalta ci prendiamo gli applausi fragorosi del pubblico e lo ringraziamo con un inchino, ha parecchie centinaia di nuovi appassionati sostenitori”.
I due personaggi maschile  che si contendono il cuore di Anna, sono Cole e Owen, entrambi nascondo qualcosa. Quando Anna prova a toccare Cole per la prima volta non sente le sue emozioni ma bensì un muro e se all’inizio questo la spaventa poi capisce che Cole è come lei è un indotto permette ai medium di amplificare loro poteri. Owen, non mi è mai piaciuto ho sempre tifato per Cole potrei descriverlo solo” troppo pomposo”
Il finale è un susseguirsi di colpi di scena, non danno tregua è quando giri l’ultima pagina sei pienamente soddisfatta, perché non c’è libro migliore che con un lieto fine.
 

6 commenti:

  1. Che bella recensione! Ho questo libro da pochissimi giorni e non vedo l'ora di leggerlo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^____^
      Preparati ad essere catapultata in mondo di magia, dove tutto non è quel che sembra…..

      Elimina
  2. wow lo scorso anno hai letto 117 libri! Complimenti!
    Avevo già sentito parlare di questo libro, sembra interessante, almeno è una storia originale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi piace leggere ^___^
      grazie per la visita

      Elimina